jump to navigation

Aboliamo l’Universita! Aboliamo la Ricerca! March 31, 2006

Posted by laspinanelfianco in Politica.
trackback

Leggendo Repubblica, sono incappato in questo articolo.

Ammettiamolo: l'Italia non sa che farsene della ricerca scientifica e dell'Università. Il suo sistema produttivo è da sempre orientato alla soddisfazione di quei “bisogni emozionali” che sono stati teorizzati dalla Swatch e che hanno fatto la fortuna dell'Italia nel settore della moda e del wellness (centri estetici, beauty farm, etc.). Il sistema produttivo italiano è basato sul narcisismo e sull'infantilismo, non sul mercato.

Anche quando è costretto alla competizione, il nostro sistema produttivo la affronta con i metodi tipici della cultura mediterranea: alleanze occasionali, cartelli, corruzione, complotti, truffe e colpi di mano. Mai si abbasserebbe a lottare per il pane sul libero mercato.

In questo contesto, la ricerca scientifica è del tutto inutile. Non è il prodotto migliore od il più conveniente ad imporsi sul mercato ma quello che l'utente non può rifiutarsi di comprare, come il canone obbligatorio della Telecom ed il ricevitore per il Digitale Terrestre finanziato e sponsorizzato niente meno che dallo Stato.

Non dovendo formare figure professionali di alto livello, l'Università diventa a sua volta inutile. Anzi: diventa un costo, un regalo assurdo che facciamo agli USA ed alla Germania. Sopportando costi sociali enormi, noi formiamo laureati di alto livello che poi non possiamo sfruttare internamente, per mancanza di industrie, e che dobbiamo cedere in usufrutto gratuito ad altri.

Allora, diciamocelo: i fatti dimostrano che gli italiani non vogliono più sopportare questi costi. Sono 50 anni che trovano ogni scusa possibile per non tirar fuori un solo euro per la Ricerca e l'Università. La nostra industria è stanca di fingere e di sponsorizzare progetti privi di senso solamente per far credere ai nostri partner che siamo ancora un paese tecnologico. La nostra gente rivuole le sue sedie di paglia di fronte alla porta di casa, una limonata grattata dal ghiaccio ed una bancarella con le calze di nylon americane da vendere alle ragazze da marito. Basta con queste cazzate nanotecnologiche, europee, digitali e genetiche con il libretto di istruzioni in inglese! Basta con l'Università e basta con la Ricerca!

La facessero gli altri, se proprio ne hanno bisogno!

Chiudiamo queste torri d'avorio e mandiamo questi spocchiosi intellettuali a laurearsi altrove. Non fanno forse così quasi tutti i paesi africani ed asiatici? Non c'è mica l'Università a Maputo, capitale del Mozambico, od a Dodoma, capitale della Tanzania! Perchè mai ce ne dovrebbe essere una a Roma? Mozambicani e Tanzanesi, se vogliono laurearsi, vanno in USA od in Francia a rompere i coglioni! Se vogliono fare ricerca, o si trovano un finanziamento all'MIT, ad UCLA od alla Sorbona o tornano a lavorare sul fondo di una miniera di diamanti come fanno tutti!

Quindi, dov'è il problema? Aboliamo l'Università e la Ricerca Scientifica! Anzi: proibiamole per legge! Eh, si perchè se si lascia agli italiani la libertà di fare qualcosa poi va a finire che la fanno e dopo sono dolori. Dopo aver sputato sangue nelle più toste università europee, i nostri laureati vogliono il posto fisso, uno stipendio da laureato e tutti i privilegi della classe colta… mica si accontentano di lavorare part-time in un call-center facendo assistenza tecnica alle signore di mezz'età in crisi col telefono cellulare!

Ed allora basta! Qui non c'è trippa per gatti! Se volete una laurea, andate a guadagnarvela altrove, se avete i soldi per farlo! Se volete fare ricerca, rivolgetevi agli americani! Loro vanno ancora dietro a queste cazzate.

Noi qui stiamo a faticare. Non ci scassate u' cazzo!

Comments»

1. Davide Tarasconi - March 31, 2006

Fra l’altro ormai non si tratta più di fuga dei “cervelli”, ma fuga di studenti “normali”.

Il fatto è che fuori dall’Italia, in particolare nei paesi nordici, investono molto nell’Università, ma non hanno studenti, quindi in un certo senso non aspettano altro che stranieri.

Io non so, con tutti questi villaggi-vacanza universitari sparsi in giro per l’Europa c’è ancora chi vuole restare a casa…😉

2. Furex - March 31, 2006

Mah, secondo me i più manco sanno cosa sia la ricerca, nessuno si è mai degnato in TV di spiegare come funzionano i sistemi innovativi.

Al max pensano le medicine e burinate di quel tipo là, settore in cui ormai la ricerca la fanno le startup (così anche se falliscono, amen) e le big mietono profitti assurdi su farmaci antichissimi (tipo Aspirina Bayer, no?)

3. Denis - March 31, 2006

“Io non so, con tutti questi villaggi-vacanza universitari sparsi in giro per l’Europa c’è ancora chi vuole restare a casa…”

Io mi sto laureando in Ing. Informatica, e come prevedibile
non ne ho la minima idea di rimanere in italia… con la i piccola, mi dispiace….


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: