jump to navigation

San Silvio da Arcore, vergine e martire April 7, 2006

Posted by laspinanelfianco in Politica.
trackback

In tempi corrotti e servili, si erse a difesa dell'Imprenditore, del Ricco e del Furbo. Fiero oppositore del comunista, del povero e del brutto, non si arrese mai alla dittatura della legge. Sempre attento alle sordide azioni della magistratura seppe eroicamente difendersi da ogni tentativo di scoprire da dove avesse preso i soldi e, soprattutto, dove e come li avesse spesi. Morì povero e solo, sdraiato su un materasso di banconote usate e di piccolo taglio e di ignota provenienza.

Amen

PS: Leggetevi anche questo spassoso articolo dell'Organo di Stampa del Partito Comunista della Confindustria, cioè il Corriere della Sera:

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/Notizie/Politiche2006/articoli/04_Aprile/07/stella.shtml

Comments»

No comments yet — be the first.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: