jump to navigation

Uomini di Destra # 3: gli “Imprenditori” April 7, 2006

Posted by laspinanelfianco in Politica.
trackback

Siete belli o siete brutti?

Se ci pensate un attimo, è impossibile rispondere a questa domanda con un minimo di onestà. Lo devono dire gli altri se siete belli o se siete brutti, in particolare lo devono dire i vostri potenziali partner sessuali. Non importa cosa ne pensiate voi. Sono loro a decidere. Se siete poveri in canna ma siete riusciti ugualmente a portarvi a letto l'Anna Falchi, la Monica Bellucci o la Ferrilli, molto probabilmente siete decisamente belli (o avete altre doti che è meglio non discutere in questa sede). Se il vostro miglior risultato è stata la tabaccaia, quella un po' sovrappeso ma molto simpatica, siete messi come me: non vi si può guardar due volte…

Siete imprenditori o bottegai?

Rispondete in modo onesto. Quick!

Non è facile vero? Anche in questo caso, dipende da cosa ne pensano gli altri. Se vi invitano alle cene del Rotary Club, a quelle della API (Associazione Piccoli Industriali), se siete brutti come un culo ma vi scopate lo stesso una gran gnocca sul tipo dell'Anna Falchi, molto probabilmente siete degli imprenditori. Se la tabaccaia è vostra moglie e la tabaccheria è intestata a lei, siete messi come me: siete dei bottegai.

Una larga parte degli italiani che non vivono di uno stipendio fisso è convinta di essere un imprenditore. Non importa se l'unica associazione che li invita a cena (per scroccare loro la donazione di un rene o di un fegato) è l'ADO. Non importa se invece di essere abbonato al Sole24Ore sono abbonati alla Gazzetta dello Sport, e fanno pure fatica a capire cosa c'è scritto. Non importa se la tabaccaia, conscia del suo potere contrattuale, li riempe di corna. Loro si considerano ugualmente degli imprenditori di rango.

Criticano le manovre finanziarie di De' Benedetti, discutono di titoli, “bond”, “ROI” (“Return Of Investements”) e via dicendo. E votano per Forza Italia. In qualche caso per Alleanza Nazionale o per la Lega. Piuttosto che sedere a fianco di un comunista, cambiano ristorante.

Già, perchè la Destra è il partito degli Imprenditori. E' la parte a cui appartengono “quelli che stanno bene”. Le “scarpe grosse”, gli sfigati, i falliti, i “buoni da niente” stanno a Sinistra. I veri fighi, i “winners” come dicono gli americani, stanno a Destra. D'altra parte, L'Onorevole Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi non è forse un grande imprenditore? Non è forse un “self-made-man”, come nella migliore tradizione americana? Non è forse come Howard Hughes? Non è forse bello?

Già, ma LUI, cosa pensa di LORO?

E' a questi artigiani, esercenti, professionisti, piccoli imprenditori che pensa “lui” quando parla di aiutare la “gente che vuol far crescere” l'Italia? O non pensa piuttosto ai suoi amici di Palermo, quelli che nel 1977 gli hanno fornito 44 miliardi di lire (quando la FIAT 127, nuova, costava 800.000 lire!) in banconote di piccolo taglio ed usate (fonti della Magistratura. Vedi “L'odore dei soldi” di Marco Travaglio, pagina 93) per fondare il suo impero?

Questa Destra si identifica con loro? Si identifica con quelle persone che devono stare bene attenti ad investire in borsa quel poco che riescono a mettere via per riuscire ad avere qualcosa che assomiglia d una pensione dopo 40 anni di duro lavoro? Si identifica con quelli che lo hanno preso dove di rito con la storia dei bond argentini, con il crack Parmalat, con le azioni Cirio?

Come lo dimostra che si identifica con loro, questa Destra? Riducendo le tasse e lasciando che i prezzi vadano alle stelle? Privatizzando anche l'aria che si respira? Lasciando che si arrangino a trovarsi una badante oltre cortina quando arriva il momento del bisogno?

George Soros è uno dei tre o quattro uomini più ricchi del mondo, decine di volte più ricco di Berlusconi e, a differenza del nostro Cavaliere, è un vero self-made-man (vedi: http://en.wikipedia.org/wiki/George_Soros#Soros_vs._Bush ). Da sempre considera George W. Bush un male da estirpare ed è un noto oppositore di Berlusconi. Vorra dire qualcosa?

Diego della Valle è un noto imprenditore ed un uomo di chiara intelligenza. Non sopporta Berlusconi. Vorra dire qualcosa?

Umberto Eco, che grazie al “Nome della Rosa” e ad altre decine di libri famosissimi, è un uomo decisamente ricco, ed un noto Professore Universitario (circa 4000 euro netti al mese per 14 mensilità), ha minacciato pubblicamente di emigrare se questa Destra dovesse nuovamente conquistare il potere. Vorra dire qualcosa?

Andrea Camilleri, altra persona sicuramente più “imprenditore” di molta gente che vota a Destra, si è persino rifiutato di farsi pagare il biglietto del treno per andare alla Buchmesse da questo governo di Destra. Vorra dire qualcosa?

Personalmente, non vivo di uno stipendio fisso ma delle mie attività di consulenza, di programmazione e di technical writing. Oltre a questo, possiedo alcune quote azionarie delle aziende per cui ho lavorato. Tecnicamente parlando, sono molto più “capitalista” ed “imprenditore” di molta altra gente. Voto a Sinistra. Vorrà dire qualcosa?

Comments»

1. Tassoman - April 7, 2006

Vorrà dire che sei un “Coglione”, io son bottegaio ma penso proprio che voterò a destra, può darsi che ai tuoi occhi risulti coglione, perché il pregiudizio della destra figa e della sinistra proletaria, credimi oramai è roba vecchia da prosciutto sugli occhi.

Che ne pensi delle coop rosse che godendo delle agevolazioni fiscali si mangiano le fette dei concorrenti (che sono imprenditori).

Non son certo berlusconiano, ma non me la sento proprio di votare una coalizione che spazia dall’essere di sinistra in modo cattolico di Prodi all’attivismo noglobal. Rappresenta un po troppi italiani a parere mio.
E sai benissimo, se hai frequentato riunioni aziendali, che mettere d’accordo gente con interessi troppo diversi può durare qualche mese ma a lungo termine no.
Il periodo del governo di sinistra ancora non è maturo. Servono altri 5 anni, magari anche meno, 3. Ma di sicuro non domenica prossima. Abbi pazienza e vota a destra😛

Purtroppo nessun partito mi rappresenta a pieno.
http://blog.tassoman.com/337,voi-siete-qui

Dovrei andare in sede elettorale e distruggere il seggio, ma non posso perché sono per la legalità.
Non posso non votare perché non eserciterei il mio diritto.
La scheda nulla potrebbe essere una soluzione, ma la vera mente imprenditoriale è quella che prende le decisioni nel minor tempo possibile.

Sono imprenditore…😀

PS: Perfavore parla più di informatica, diritti, e tcpa, che di politica; quando parli di politica ti trovo noioso.

2. laspinanelfianco - April 7, 2006

Ciao Tassoman,
> il pregiudizio della destra figa e della sinistra proletaria,
> credimi oramai è roba vecchia da prosciutto sugli occhi.

Oh, mai io ti credo! E’ la destra che è ancora convinta che noi di sinistra siamo ancora i sottoproletari aggressivi e bolscevichi descritti da John reed e, da un’altra parte, da Charles Dickens. Noi lo sappiamo benissimo di essere dei borghesi “benestanti”. Non vogliamo mica la testa dello Zar. Ci basta il rispetto dei nostri diritti e della nostra intelligenza.

> Che ne pensi delle coop rosse che godendo delle
> agevolazioni fiscali si mangiano le fette dei concorrenti
> (che sono imprenditori).

Che sono “aziende”, esattamente come stabilisce la legge italiana, e fanno esattamente il loro mestiere come qualunque altra azienda. Le cooperative sono una forma statutaria aziendale, non un vessillo ideologico.

> Non son certo berlusconiano, ma non me la sento proprio
> di votare una coalizione che spazia dall’essere di sinistra
> in modo cattolico di Prodi all’attivismo noglobal. Rappresenta
> un po troppi italiani a parere mio.

Ne rappresenta forse meno la destra, che pretende di mettere insieme nazionalisti come Alleanza Nazionale e gente che vuole spezzare il paese in varie parti come la Lega?

La destra sta insieme solo perchè divide lo scopo, comune a tutti loro, di appropriarsi del potere e sfruttarlo a proprio esclusivo vantaggio. Non hanno più “ideali comuni” di una collezione di fermacarte e non faranno il nostro bene, come hanno già ampiamente dimostrato.

> E sai benissimo, se hai frequentato riunioni aziendali,
> che mettere d’accordo gente con interessi troppo diversi
> può durare qualche mese ma a lungo termine no.

E chi ha mai detto che mi freghi qualcosa di un governo di lungo termine? Chi ha mai detto che sia questo il vero problema per l’Italia? Qui il problema è impedire alla destra di continuare a fare danni. Il governo di sinistra farà quello che può e come può. Mi basterà quello.

> Servono altri 5 anni, magari anche meno, 3.

Mio Dio! E per fare cosa di grazia?! Per vendere sottocosto quel poco che è rimasto del bene comune e scappare con la cassa?!

>Purtroppo nessun partito mi rappresenta a pieno.
>http://blog.tassoman.com/337,voi-siete-qui

E questo sarebbe un motivo per votare per questi delinquenti?!

>la vera mente imprenditoriale è quella che prende le
> decisioni nel minor tempo possibile.

La vera mente imprenditoriale è quella che prende le decisioni giuste!

Raramente esiste una giustificazione razionale per avere fretta e di sicuro non esiste in questo caso: lo si sapeva dal 2001 che nel 2006 si votava. C’era tutto il tempo per maturare delle opinioni.

> Sono imprenditore…😀

Me n’ero già accorto… Io resto bottegaio (e coglione).

> PS: Perfavore parla più di informatica, diritti, e tcpa,
> che di politica; quando parli di politica ti trovo noioso.

Ne tornerò a parlare dopo le elezioni. Prima devo venire a pari del “coglione” che mi è arrivato adosso dal portabandiera della “controparte”. Sono un po’ incazzato, al momento, ed ho anche la presunzione di avere ragione.

Ciao

Alessandro Bottoni

3. Mimmo - April 7, 2006

Tassoman, voglio solo farti notare un paio di cose:
1) tra i parlamentari condannati in via definitiva, il 90% è un parlamentare di destra, e di questi la maggiorparte è di forza italia;
2) gli unici partiti che non candidano condannati (farabutti “dimostrati”) sono il PDCI, il PRC, i Verdi e la Lista Di Pietro. E sono a sinistra.

Anche se la sinistra fosse tutta la rovina che credi, pensi che dei farabutti condannati per tangenti, per corruzione, per concussione, stiano lì a fare l’interesse comune?
Ma pper favore…
Voto a sinistra perchè è il male minore, E sono orgoglioso di essere coglione, nel senso attribuito da Berlusca:
“colui che vota contro il proprio interesse, per l’interesse di tutti”.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: